SIRIA: GIALLO SULLA LIBERAZIONE DI PALMIRA DA PARTE DELL’ESERCITO DI ASSAD La tv di Stato mostra la bandiera nazionale issata su un palazzo che secondo gli attivisti si trova a sei chilometri dal centro della storica città

710
truppe siriane

La presunta liberazione di Palmira da parte dell’esercito di Assad diventa un mistero. La tv di Stato mostra un tricolore siriano issato su un palazzo e si afferma che è il “centro della città”, mentre attivisti locali membri del coordinamento di Palmira affermano che le immagini provengono da un palazzo fuori città, “distante sei chilometri dal centro”. E’ impossibile verificare sul terreno l’autenticità di queste informazioni. Di certo c’è che il Califfato, messo sotto pressione dal fuoco nemico, ha ordinato alla popolazione di lasciare la città.

Della situazione in Siria ha parlato John Kerry all’inizio del suo viaggio a Mosca. Secondo il segretario di Stato Usa il cessate il fuoco ha “ridotto le violenze in Siria dell’85-90%”. Questo calo ha permesso di “riprendere per la prima volta un flusso di aiuti umanitari” verso la popolazione siriana anche se molto c’è ancora da fare.

“Poche settimane fa in pochi avrebbero pensato che si sarebbe potuto raggiungere una tregua in Siria – ha detto Kerry – oggi il cessate il fuoco c’è, è fragile ma di beneficio. In molti si aspettano che Usa e Russia possano trovare ora un modo per progredire e arrivare a una soluzione del conflitto in Siria al più presto possibile”. “Abbiamo fatto progressi in circostanze molto complesse: la tregua ha portato per la prima volta in molti anni a un flusso di aiuti umanitari ma va fatto molto di più”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS