GRAN BRETAGNA: CONDANNATI PER TERRORISMO 2 VENTENNI DI LONDRA I due giovani, simpatizzanti dell'Isis, rischiano il carcere a vita

605
LONDRA

Sono stati condannati per terrorismo dalla Old Bailey due ventenni di Londra, simpatizzanti dell’Isis, che stavano organizzando attacchi per uccidere militari, poliziotti e altri ”infedeli” nella capitale. Ne dà notizia il sito della Bbc, secondo cui i due rischiano il carcere a vita. Si tratta di Suhaib Majeed, studente 21enne del King’s College ed ex presidente della Islamic Society, l’associazione studentesca musulmana all’interno dell’ateneo, e Tarik Hassane, 22 anni, cresciuti a Ladbroke Grove, la stessa zona da dove arrivava ‘Jihadi John’, il ‘boia’ dello Stato islamico, al secolo Mohammed Emwazi, ucciso in Siria da un raid occidentale. I due, che sono amici fin dall’infanzia, avevano messo le mani su un’arma da fuoco e avevano compiuto ”ricognizioni ostili” vicino a stazioni di polizia e caserme di Londra

Inoltre, negli ultimi 18 mesi le autorità britanniche hanno sventato 7 attacchi terroristici legati all’Isis. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Theresa May, riferendo alla Camera dei Comuni dopo gli attacchi di Bruxelles. Il capo dell’Home Office ha aggiunto che in più di 20 casi è stato ordinato il sequestro dei passaporti per sospetti terroristi. May ha sottolineato che sono state prese ”misure precauzionali” per proteggere il Paese dopo quanto accaduto a Bruxelles che prevedono maggiori controlli alla dogana in Belgio e Francia e sui veicoli che entrano ed escono dal Regno Unito, oltre a una rafforzata presenza di forze dell’ordine negli aeroporti e nelle stazioni di treni e metropolitana, a partire da Londra. Non ci sono comunque minacce terroristiche specifiche in questo momento.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS