PERICOLO JIHAD, ALFANO: “MANTERREMO IL LIVELLO D’ALLERTA 2” Il ministro degli Interni: "Rafforzate le misure di sicurezza sugli obiettivi sensibili. Non c'è un Paese a rischio zero"

573
alfano

L’Italia manterrà il livello di allerta 2 nonostante gli attacchi di Bruxelles. Lo ha affermato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, durante una conferenza stampa al Viminale. “Ho poi disposto direttive per rafforzare tutte le misure di sicurezza sugli obiettivi sensibili e ci saranno altre espulsioni nei confronti soggetti che hanno mostrato di non rispettare le regole del nostro Paese” ha detto Alfano.

“Fin qui il nostro sistema di prevenzione ha funzionato e ha funzionato bene” anche se, ha ribadito, “non esiste un Paese a rischio zero”. Occorre quindi “continuare con il massimo sforzo per garantire la sicurezza dei nostri cittadini”. A Bruxelles, ha sottolineato il titolare del Viminale, sono state attaccate “infrastrutture critiche e noi siamo al lavoro per studiare tutte le misure di sicurezza più efficaci”.

I terroristi, ha aggiunto, “vogliono spaventare le nostre pubbliche opinioni, ma se vogliamo difendere la nostra libertà non bisogna cambiare le nostre abitudini di vita. Limitare gli spostamenti non è la soluzione per sconfiggere il terrorismo ma è paura”. La nostra libertà “è sotto attacco: i nostri nonni l’hanno conquistata, i nostri padri l’hanno difesa e noi faremo di tutto per consegnarla ai nostri figli”.

Il ministro dell’Interno ha poi sciorinato i dati dell’antiterrorismo. Dal 1 gennaio 2015 ad oggi sono state controllate 109.764 persone sospette, eseguite 2.249 perquisizioni su soggetti contigui all’estremismo islamico; 396 le persone arrestate e 653 quelle denunciate. Infine sono state espulse 74 persone, tra cui tra cui 5 imam.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS