DUE ARRESTI A “GARE DU NORD”, IL GOVERNO: “TEMIAMO CI SIANO TERRORISTI IN LIBERTA'” Numerosi i controlli di persone nel Paese dopo gli attentati. Il ministro degli Esteri belga: "Le indagini sono in corso"

467
bruxelles

Due uomini sono stati arrestati davanti alla Gare du Nord a Bruxelles. Lo scrive il sito di “Le Soir”. L’arresto davanti alla stazione ferroviaria è avvenuto verso le 11:10 e si è svolto con una certa violenza, riferisce il sito, secondo il quale vi sono numerosi controlli di persone in corso nel Paese.

Le autorità temono che vi siano ancora terroristi in libertà. Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri Didier Reynders alla rete televisiva belga Rtbf. L’inchiesta sugli attentati di oggi “è ancora in corso”, ha spiegato, aggiungendo che “temiamo vi siano ancora persone in libertà”.

In precedenza il procuratore federale belga Frederic Van Leeuw aveva annunciato la nomina di un giudice d’istruzione per guidare le indagini in modo “cercare di rintracciare gli eventuali autori (degli attentati) e vedere se non si sono altri autori in fuga”.

Diverse unità di polizia sono state mobilitate per “esaminare le immagini delle telecamere di sorveglianza dell’aeroporto”. Dopo che i media belgi hanno dato notizia di alcune perquisizioni, la procura ha chiesto il silenzio stampa sulle operazioni in corso per non pregiudicarne l’efficacia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS