E’ NATA LA BASKET CHAMPIONS LEAGUE, MA E’ CAOS NEL FIBA Preolimpico a rischio. In arrivo azioni legali contro i club legatisi all'Eurocup

594
basket

A Parigi la Federazione Internazionale ha presentato la sua nuova Champions League. Saranno trentadue le squadre che giocheranno nella stagione regolare della competizione. I team della pallacanestro si qualificheranno alla Champions attraverso il miglior piazzamento nei rispettivi campionati nazionali. Una cerimonia di presentazione anomala, durante la quale non ha parlato il personaggio da cui ci si aspettava di sentire una presa di posizione della Fiba, ovvero il Segretario Generale Patrick Baumann, che neppure ha voluto rilasciare dichiarazioni a seguito dell’evento, svoltosi nella Maison du Sport, sede del Comitato Olimpico Francese.

Tuttavia, sembra che la Fiba stessa inviterà la federazioni nazionali, tramite un comunicato che sarà diffuso nelle prossime ore, a deferire i club che hanno firmato per la partecipazione all’Eurocup (Trento, Sassari e Reggio Emilia per l’Italia). Pena: esclusione delle Nazionali dalle competizioni europee e continentali. In pratica, Italia, Spagna, Serbia, Croazia e Francia non potrebbero partecipare a Preolimpico e Olimpiade. Resta il fatto che Baumann, membro Cio, e la sua capacità di spostare voti per l’assegnazione dei Giochi 2024, fa paura a Francia e Italia, che sono in corsa con Parigi e Roma. Nazioni, quindi, costrette a seguire le indicazioni di Baumann.

La Fip e Petrucci, con Malagò che preme minacciando il commissariamento, a breve deferiranno i tre club, ma non Milano, in quanto la “lotta” si svolge sul campo dell’Eurocup e non dell’Eurolega, per la quale l’Armani (sponsor del Coni che vestirà gli atleti azzurri ai Giochi di Rio) ha ricevuto una licenza decennale. Sarà una lunga battaglia legale, con l’Eurolega che metterà a disposizioni delle squadre italiane i suoi avvocati, forte anche delle conferme che le arrivano dall’Europa sulla libertà dei club di decidere a quale manifestazione partecipare. La nuova Champions partirà il 27 settembre, con le trentadue squadre che disputeranno le qualificazioni con due turni ad eliminazione diretta e formula di andata e ritorno.

Le otto vincenti (con le ventiquattro eliminate che scenderanno nella Fiba Europe Cup) accederanno alla stagione regolare, che andrà da ottobre a febbraio, con trentadue squadre (ventiquattro ammesse di diritto) divise in quattro gironi. Le prime quattro andranno ai quarti ad eliminazione diretta (andata e ritorno), con le vincenti che disputeranno le Final Four (28 e 30 aprile). Le partite si giocheranno di mercoledì e giovedì. Ogni squadra avrà un bonus d’ingresso di 100.000 euro, con premi in denaro per le prime quattro (500.000 alla vincente). Possibile l’allargamento ad Africa e Medio Oriente, come già reso noto da Fiba nei giorni scorsi. Ma nel basket, a prederci, sono i tifosi. Verrà rigettata, poi, dalla Fip l’ultima delibera della Lega che permetteva ai club di aderire alla New.co. ma di poter poi optare se giocare per le coppe Fiba o dell’Eurolega.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS