UN DOODLE PER RICORDARE LA “POETESSA DEI NAVIGLI”: 85 ANNI FA NASCEVA ALDA MERINI La prolifica e vulcanica poetessa milanese è scomparsa il 9 novembre del 2009, all’età di 78 anni dopo decenni passati a comporre poesie e poemi

482

“Sono nata il 21 a primavera/ ma non sapevo che nascere folle/ aprire le zolle/ potesse scatenar tempesta”. La prolifica e vulcanica poetessa milanese, Alda Merini, compirebbe oggi 85 anni; è scomparsa il 9 novembre del 2009, all’età di 78 anni dopo decenni passati a comporre poesie e poemi. Alda era nata nella sua amata Milano, lungo i navigli, nel marzo del 1931 da una famiglia modesta. Portatissima per le lettere, a 22 anni pubblicava il suo primo volume di versi, “La presenza di Orfeo”, già intriso di quell’erotismo mistico che caratterizzerà tutta la sua produzione. Sempre giovanissima conosce i primi problemi psichici : l’inquietudine esistenziale e la depressione l’accompagneranno per tutta la vita, come la sua amata Milano, città in cui si rifugia dopo ogni soggiorno negli ospedali psichiatrici.

Google la ricorda oggi in un Doodle della grafica Alyssa Winas che la rappresenta con un taccuino e una penna stretti al petto, la fidata collana di perle e alle spalle l’architettura inconfondibile degli amati Navigli. Sempre nella giornata di oggi, dalle 19, alla Casa Museo in Via Magolfa a Milano – dove la Merini ha abitato per anni – si terrà la presentazione del Premio Casa Museo Alda Merini. La “Casa delle Artiste” è l’associazione che tiene vivo da due anni il luogo del ricordo. La stanza di Alda, il letto sfatto, la macchina per scrivere, la Coca Cola sul comodino ingombro di pupazzi e il «muro degli angeli». Su quel muro (fortunatamente recuperato) dove la poetessa annotava con il rossetto i numeri di telefono, gli amici artisti hanno lasciato un’impronta: una caricatura, un volto, un disegno. L’anima della poetessa dei Navigli è ancora lì: nella sua “officina delle idee”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS