NETANYAHU: “CHI NON CONDANNA IL TERRORISMO LO SOSTIENE” Il premier al governo ebraico: "L'uccisione di innocenti non ha giustificazione". Rientrati gli israeliani feriti nell'attentato di Istanbul

536
netanyahu

“L’uccisione di innocenti non ha alcuna giustificazione in alcun posto al mondo: non ad Istanbul, non in Costa d’Avorio e non a Gerusalemme. Chi non condanna il terrorismo lo sostiene”. Sono state le parole del premier Benyamin Netanyahu nella riunione del governo di stamattina. “Israele – ha aggiunto – è in prima linea nella lotta al terrorismo mondiale”.

Ieri due aerei del pronto soccorso israeliano sono atterrati all’aeroporto Ben Gurion di ritorno dalla Turchia con cinque dei feriti dell’attentato suicida avvenuto sabato a Istanbul che ha causato la morte di tre cittadini israeliani. Le salme delle vittime e degli altri feriti ritorneranno in patria con un aereo militare arrivato in Turchia.

Vista la drammatica situazione che sta vivendo il Paese dell’Asia minore Tel Aviv ha sconsigliato ai propri cittadini le visite in Turchia. Un comunicato del Lotar, l’ente di monitoraggio del terrorismo, ha precisato che alla luce del ripetersi di attentati il livello di allerta per quel Paese è stato ora elevato dal livello 4 (“minaccia potenziale continua”) al livello 3: ossia di “minaccia generica concreta”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS