IN MOSTRA A VENEZIA LE FOTO DI HELMUT NEWTON L'evento è organizzato da Civita Tre Venezie all Casa dei Tre Oci dal 7 aprile al 7 agosto

604

Venezia ospiterà in primavera, per la prima volta nella città lagunare, le serie di immagini di Helmut Newton più famose e acclamate del suo ricco portfolio. La grande mostra, intitolata ‘Helmut Newton. Fotografie. White Women – Sleepless Nights – Big Nudes’, sarà ospitata alla Casa dei Tre Oci dal 7 aprile al 7 agosto. Il grande fotografo di moda tedesco naturalizzato australiano, scomparso nel 2004 a 84 anni inseguito ad un incidente stradale, è divenuto famoso in particolare per i suoi studi sul nudo femminile.

L’evento è stato organizzato da Civita Tre Venezie in collaborazione con la Helmut Newton Foundation, mentre la curatela è di Matthias Harder e Denis Curti, che hanno seguito fin dall’inizio questo progetto di mostra itinerante avviato nel 2011 per volontà di June Newton, vedova del grande fotografo. Attraverso i 200 scatti esposti, l’osservatore potrà scoprire il processo creativo di uno dei più importanti fotografi del ‘900 grazie a una selezione di opere, compiuta anni fa dall’autore stesso, che mescola le immagini ufficiali con quelle in cui il set diventava il suo luogo di sperimentazione.

I soggetti – generalmente modelle seminude che indossano corsetti ortopedici, donne bardate con selle in cuoio, nonché manichini per lo più amorosamente allacciati a veri esseri umani – vengono ritratti dall’occhio indiscreto della macchina, anche fuori dall’artificioso studio di posa, spesso in atteggiamenti provocanti, a suggerire un uso della fotografia di moda come puro pretesto per realizzare qualcosa di totalmente differente e personale. Newton, traduzione quasi letterale del suo vero cognome di origine ebraiche Neustädter, collaborò con i più importanti stilisti del secondo ‘900, da Chanel, Gianni Versace, Blumarine, Yves Saint Laurent, Borbonese a Dolce & Gabbana.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS