MALTRATTAMENTI IN UNA CASA DI RIPOSO A PARMA: 7 ARRESTI Le indagini dei carabinieri sono scattate nell'ottobre scorso, dopo che anche nei mesi precedenti, gli uomini dell'Arma avevano ricevuto segnalazioni di maltrattamenti

1326
maltrattamenti

Violenze, ingiurie e maltrattamenti. In tutto un centinaio di episodi che sono stati ripresi dalle telecamere nascoste dei carabinieri, piazzate all’interno di una casa di riposo per anziani a Bazzano di Neviano degli Arduini, nel parmense. Inoltre, schiaffi, calci, il divieto di bere o la mancata assistenza a un anziano caduto a terra. Per questo dodici membri del personale sono finiti nel mirino della Procura della Repubblica di Parma con l’accusa di maltrattamenti aggravati. Sette – di età compresa fra i 28 e i 57 anni – sono finiti agli arresti domiciliari, mentre altri cinque sono indagati a piede libero.

Le indagini dei carabinieri sono scattate nell’ottobre scorso, dopo che anche nei mesi precedenti, gli uomini dell’Arma avevano ricevuto segnalazioni di maltrattamenti. Le voci sono state confermate da un’operatrice tirocinante che ha denunciato uno degli episodi a cui era stata costretta ad assistere: un anziano era stato obbligato a mangiare la pasta sul pavimento.

Sulla struttura ora sono in corso indagini anche da parte dei Nas dei Carabinieri e dall’azienda Usl di Parma con cui hanno una convenzione. La Direzione sanitaria della Casa di riposo risulta completamente estranea ai fatti ed ha già provveduto a sostituire gli operatori coinvolti con altro personale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS