PISTOIA BLUES : SARÀ MIKA AD APRIRE IL FESTIVAL TOSCANO Giunto alla sua 37° edizione, il festival prevede una serie di concerti che si svolgeranno in Piazza Duomo

652
pistoia

Anche questa estate Pistoia si tinge di “blues”, ospitando decine di artisti internazionali che si esibiranno nella suggestiva cornice del Duomo. Il Pistoia Blues Festival nasce nel 1980, quando artisti del calibro di B.B. King, Muddy Waters e Dizzy Gillespie si ritrovano sul palco allestito in Piazza del Duomo e danno il via a una realtà musicale che è diventata nel tempo uno degli appuntamenti più interessanti nel panorama musicale italiano.

Quest’anno il festival sarà aperto da Mika, il cantante libanese, naturalizzato britannico, diventato famoso in tutto il mondo per le sue canzoni pop, che hanno scalato le classifiche internazionali grazie ai loro testi positivi e alla voce molto particolare e duttile del cantante. Con 10 milioni di dischi venduti, in Italia Mika è diventato ancora più famoso grazie alla sua partecipazione in veste di giudice al talent show “X Factor”. Il 5 luglio l’artista libanese aprirà le danze con un concerto che fa parte del suo tour mondiale, in promozione del suo ultimo e fortunato album “No Place In Heaven”, e quella di Pistoia sarà la prima tappa in Italia.

Per il Pistoia Blues Festival, giunto alla sua 37° edizione, sono già previste 7 serate, durante le quali si esibiranno artisti internazionali di tutto rispetto. Tra i nomi confermati troviamo Skunk Anansie, Whitesnake, Brian Auger, James Taylor Quartet, Lucky Peterson, The National e Damien Rice. Gli organizzatori dell’evento, però, precisano che si tratta di un cartellone non ancora definitivo, che potrebbe quindi subire qualche cambiamento e riservare ancora gradite sorprese.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS