RUSSIA, AEREO SI SCHIANTA IN FASE DI ATTERRAGGIO: 62 MORTI Incidente forse causato dalla scarsa visibilità. Anche quattro bambini tra le vittime

442

Tragedia aerea in Russia, dove un velivolo partito da Dubai con 55 passeggeri e 7 membri dell’equipaggio si è schiantato durante l’atterraggio nella città di Rostov. Tutte le persone a bordo sono morte, ha confermato il governo russo attraverso il ministero regionale delle Emergenze. A bordo dell’aereo c’erano 44 russi, otto ucraini, due indiani e un uzbeko; tra i sette membri dell’equipaggio c’erano invece due cittadini spagnoli, un cipriota (il comandante), un colombiano, un kirghiso, un russo e un cittadino delle Seychelles. Tra le vittime, anche 4 bambini, come ricordato dal governatore della Regione di Rostov, Vasily Golubev.

Il Boeing 737 FZ981 della FlyDubai, una compagnia low cost degli Emirati, “si è schiantato in condizioni di scarsa visibilità, circa 50-100 metri a sinistra della pista”, hanno spiegato le fonti dei servizi di controllo aerei citati da Russia Today. “Secondo i dati preliminari, lo schianto è avvenuto durante un secondo tentativo di atterraggio”, ha aggiunto una fonte dell’agenzia Interfax; notizia poi confermata da un rilevamento online.

La compagnila lowcost emiratina ha pubblicato un messaggio di cordoglio per le vittime. “Flydubai è rammaricata nel confermare che il volo FZ981 si è schiantato in atterraggio e che vittime sono state confermate a seguito di questo tragico incidente”, si legge sulla sua pagina Facebook. “L’aereo – spiega il comunicato – era partito dall’aeroporto Internazionale di Dubai (Dxb) alle 18:20 Gmt (le 19:20 di ieri in Italia) con destinazione Rostov sul Don (Rov). L’incidente è avvenuto a Rostov verso 00:50 Gmt (l’1:50 italiane)”.

“Stiamo facendo tutto quanto in nostro potere per raccogliere informazioni il più rapidamente possibile – ha aggiunto la compagnia – .In questo momento i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con i nostri passeggeri e il nostro equipaggio che erano a bordo del velivolo”. “Faremo tutto il possibile per aiutare coloro che sono stati colpiti da questo incidente e lavoreremo a stretto contatto con tutte le autorità coinvolte” ha concluso.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS