SPARI ALLA FERMATA DELL’AUTOBUS ADA ANKARA: 2 MORTI Solo domenica scorsa un attentato aveva causato 34 morti nella capitale turca

519
ankara

Ancora paura ad Ankara dove un uomo armato ha aperto il fuoco contro alcune persone che erano alla fermata dell’autobus nel quartiere di Dikmen, causando la morte di un poliziotto e di un civile. La polizia locale sta investigando per cercare di determinare la reale dinamica dei fatti, ogni ipotesi è stata lasciata aperta e non è ancora stata esclusa la possibilità che si possa trattare di un atto legato ad alcuni movimenti terroristici.

Da qualche tempo sembra che i terroristi abbiano scelto la Turchia come bersaglio “preferito” dei loro attentati. Solo domenica scorsa, nella capitale turca un attacco ha causato la morte di 34 persone. Un’autobomba è esplosa intorno alle sei e mezza di sera, sempre a una fermata dell’autobus vicino al parco Guvenpark, non ,ontano dal luogo dell’attentato del 17 febbraio scorso, nel quale morirono 28 persone.

“Di fronte ad azioni che minacciano l’integrità del nostro Paese proseguiremo la lotta al terrorismo con ancor più determinazione – ha dichiarato il presidente Recep Tayyp Erdogan in comunicato rilasciato dopo l’attentato -. Il nostro Stato non cederà mai il suo diritto all’autodifesa contro le minacce terroristiche. Di fronte a questo tipo di odiosi attacchi, il nostro popolo rafforza ancora di più i suoi legami. La Turchia è unita e riuscirà a superare questi momenti difficili”.“

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS