PARIGI, PROTESTE IN PIAZZA CONTRO LA RIFORMA DEL LAVORO Secondo il ministero dell'istruzione di Parigi, almeno 115 licei sono stati bloccati "integralmente" o "parzialmente"

854
riforma del lavoro

Scontri e licei bloccati in Francia dove, per la seconda volta, gli studenti sono tornati in piazza per la giornata di mobilitazione contro la riforma del codice del lavoro. Secondo il ministero dell’istruzione di Parigi, almeno 115 licei sono stati bloccati “integralmente” o “parzialmente”, su un totale di 2.500 licei pubblici.

Dalle tv francesi vengono inoltre trasmesse in diretta le immagini di alcuni scontri con la polizia, incluso a Parigi, dove ci sono stati tre fermi e si è dovuto ricorrere ai lacrimogeni. L’emittente Bfm-tv ha parlato di “lancio di oggetti”, vetrine dei negozi saccheggiate da parte di un gruppo di casseurs che si è mescolato con il corteo pacifico degli studenti. La polizia ha risposto con cariche di alleggerimento e lancio di gas lacrimogeni.

Appena otto giorni fa una prima mobilitazione aveva visto coinvolto migliaia di manifestanti tra studenti, sindacati e lavoratori. Da allora il governo socialista di Manuel Valls ha parzialmente rivisto la bozza di legge che punta ad introdurre una maggiore flessibilità nel mercato del lavoro. Ma questo non è bastato a soddisfare sindacati e studenti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS