GANG DELLE RAPINE IN CASA: 24 ARRESTI, C’E’ ANCHE UN EX BOSS DELLA MAGLIANA Le indagini erano scattate dopo un colpo messo a segno nella villa di un medico. In manette anche un gioielliere complice

559
latitante

Colpo alla malavita capitolina. I carabinieri hanno eseguito le misure cautelari ordinate dal gip del Tribunale di Roma nei confronti di 24 persone indagate a vario titolo per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine in abitazioni, furto, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi da fuoco. L’operazione è stata eseguito da 200 militari con l’ausilio di unità cinofile e di un elicottero. A capo del gruppo si sarebbe Manlio Vitale, ex boss della Banda della Magliana. Nei suoi confronti è stato disposto il sequestro di quattro lussuosi appartamenti e di sei veicoli.

Tra i componenti della banda c’è anche il titolare di una gioielleria del quartiere Prati. A quanto accertato era lui a fornire a Vitale le informazioni dettagliate su clienti benestanti da rapinare. Nel mirino dei malviventi c’erano principalmente anziani, famiglie con figli piccoli o persone che vivevano da sole. Sono nove gli episodi criminali commessi dalla banda.

Le indagini erano scattate a seguito di una rapina efferata avvenuta nell’ottobre 2014 nella villa di un medico. Il professionista, un odontoiatra che abita con la moglie e i due figli nel quartiere Eur, è stato vittima di un colpo messo a segno da finti poliziotti che entrarono nell’abitazione mostrando dei tesserini falsi. Dopo avere minacciato i proprietari con una pistola, li immobilizzarono e li rinchiusero in uno sgabuzzino per poi scappare con un bottino di circa 200 mila euro tra oro, gioielli e contanti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS