BLITZ ANTI CAMORRA: 8 ARRESTI A CASERTA L’indagine, condotta da marzo a luglio 2014, ha consentito, tra l’altro, di accertare l’esistenza di un’associazione per delinquere finalizzata alla detenzione e vendita di sostanze stupefacenti

789
arresto

Nuovo colpo assestato alla malavita campana. I carabinieri del comune di Maddaloni hanno arrestato otto persone – di cui sei sono finite in carcere e due ai domiciliari – nell’ambito di un’operazione anti camorra. Gli otto uomini sono ritenuti a vario titolo responsabili di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e spaccio in concorso. I militari sono stati coordinati dai magistrati della DDA di Napoli. L’indagine, condotta da marzo a luglio 2014, ha consentito, tra l’altro, di accertare l’esistenza di un’associazione per delinquere finalizzata alla detenzione e vendita di sostanze stupefacenti di tipo “cocaina” e “hashish” con base logistica nel comune di San Felice a Cancello. I nomi degli arrestati, diffusi dai militari in conferenza stampa, sono: Antonio Tramontano, Enzo Tramontano, Luigi De Lucia, Paolo Houssari, Youssef Houssari, Antonio Palladino, Raffaele Piccirillo, Francesco Russo e Sergio Tardi.

L’ultimo maxi blitz contro la malavita campana era avvenuto l’otto febbraio scorso quando l’arma dei Carabinieri di Caserta – diretti dal colonnello Giancarlo Scafuri – fece trentasei arresti in un’operazione antidroga. L’indagine, durata poco più di un anno, era stata coordinata dal pool antimafia del procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e aveva portato alla luce un fiorente business di spaccio articolato nei comuni di Santa Maria Capua Vetere, San Prisco, Casal di Principe e Orta di Atella. La droga proveniva dal Parco Verde di Caivano, negli ultimi anni uno dei principali “filtri” di Secondigliano in direzione delle altre province campane.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS