ASSENTEISTI, ARRIVA LA STRETTA DI TRONCA: PRIMI LICENZIAMENTI Due dipendenti avevano collezionato 115 giorni di assenza. Esposto di Codacons alla corte dei Conti

718
campidoglio

Stretta di Roma Capitale contro gli assenteisti ingiustificati. Dal suo arrivo alla guida della macchina comunale il commissario Francesco Paolo Tronca ha iniziato a colpire i “furbetti”. Nei primi 60 giorni del 2016 è stato disposto il licenziamento di due dipendente che avevano collezionato 115 giorni di assenze ingiustificate. Ed è solo l’inizio: sfruttando le norme contenute nel decreto legge di gennaio sull’assenteismo irregolare Tronca ha deciso di incrementare i controlli sui permessi facili, sulle malattie, sulle licenze sindacali e sui congedi parentali previsti dalla legge 104.

Ieri “Il Messaggero” aveva reso noti i numeri di un fenomeno vergognoso. Nel 2015 il tasso di assenze dei dipendenti comunali ha raggiunto il 22,9%. Il Codacons ha subito presentato un esposto alla corte dei Conti del Lazio. “L’assenteismo produce un danno economico evidente ed elevatissimo per i cittadini romani, attraverso servizi ridotti e spese a carico della collettività – ha affermato il presidente Carlo Rienzi – Per tale motivo chiediamo alla Corte dei Conti di verificare i danni per l’Erario e per i contribuenti, e di procedere nei confronti dei responsabili”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS