SIRIA: SMENTITA LA MORTE DI OMAR IL CECENO, “E’ SOLO FERITO” Il comandante dell'Isis non sarebbe stato ucciso dai raid americani del 4 marzo scorso

655
omar ceceno

Omar al-Shishani, detto “Omar il Ceceno”, uno dei principali leader dell’Isis in Siria, non sarebbe stato ucciso nel raid mirato del 4 marzo scorso da parte degli Stati Uniti, ma sarebbe rimasto gravemente ferito, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Ieri il Pentagono aveva dichiarato di ritenere che il jihadista fosse stato “probabilmente” ucciso.

Secondo le fonti dell’Osservatorio nell’attacco mirato che aveva come obiettivo un convoglio jihadista sono state uccise le guardie del corpo di Shishani, mentre Omar “è stato gravemente ferito” ma “non è morto”, ha dichiarato il capo della ong Rami Abdel Rahman. “E’ stato portato dalla provincia di Hasake in un ospedale di Raqqa dove è stato curato da un dottore jihadista di origine europea”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS