RIMPATRIATE LE SALME DI FAILLA E PIANO

1026
failla piano

Il C-130 dell’Aeronautica Militare con a bordo le salme di Failla e Piano è atterrato all’aeroporto di Ciampino. Ad accogliere i feretri, i familiari accompagnati in aeroporto dopo la lunga attesa da lunedì in un albergo della capitale. I due tecnici della Bonatti furono uccisi la scorsa settimana dopo 8 mesi di prigionia nei pressi di Sabrata in Libia. La conferma del rientro è arrivata ieri dal direttore dell’Ufficio inchieste della Procura generale di Trapani, Sidikj Al-Sour, sentito dall’Ansa. Lo stesso Sour ha spiegato che l’autopsia eseguita sui due corpi in Libia è stata “completa” volta a estrarre, se c’è, il proiettile. Si tratta di una procedura “importante” perché grazie a essa è possibile risalire al tipo di arma usata. Si tratta dunque di un esame autoptico “approfondito” che consentirà di capire se a uccidere sia stata “una pistola, un fucile o un mitra”.

I tre medici legali hanno compiuto l’autopsia “per determinare le cause del decesso, quanto tempo è passato”, il tipo di ferite oltre a “diverse altre cose tecniche circa la distanza da cui sono stato sparati i colpi” e “la loro traiettoria”, ha detto ancora il magistrato libico segnalando che l’autopsia è iniziata “questa mattina”. “Con gli italiani”, ha riferito Al Sour, “c’erano alcuni tunisini” che “sono stati uccisi negli scontri: i loro corpi sono a disposizione dell’ufficio del procuratore generale”. Il sito Libya Herald, nel segnalare che le salme di Failla e Piano erano arrivate ieri pomeriggio all’aeroporto Mitiga di Tripoli con un aereo decollato da Zuwara, centro a ovest dell’area fra le contigue Sabrata e Surman dove i due tecnici erano rimasti uccisi, ha precisato che i cadaveri dei “tunisini” trasferiti con loro sono quattro mentre “26 altri corpi” sarebbero stati trasportati oggi nella capitale libica.

Al-Sour, non ha voluto commentare l’ipotesi che Failla e Piano siano stati colpiti alla nuca risultando vittima di una sorta di “esecuzione”. “I risultati dell’autopsia saranno nel rapporto di medicina legale, una copia del quale sarà trasmessa alle autorità italiane”. “La Procura ha posto diverse domande alla Medicina legale”, “importanti per lo sviluppo delle indagini”, si è limitato a dire ancora Al Sour rivelando comunque che, fra l’altro, “è stato compiuto un sopralluogo sul posto dell’incidente”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY