INTIFADA DEI COLTELLI: TURISTA AMERICANO UCCISO A TEL AVIV L'uomo è stata assalito mentre era in compagnia della moglie. Netanyahu invia le condoglianze alle famiglia

614
taylor force

Nuova vittima dell’intifada dei coltelli in Medio Oriente. A essere rimasto ucciso stavolta è stato un turista americano, Taylor Force, che si trovava in compagnia della moglie. Anche la donna è stata raggiunta dalla lama del coltello dell’assalitore ed è rimasta ferita in modo grave. L’aggressore, un palestinese 18enne di Qalqilyia, in Cisgiordania, è stato poi ucciso dalle forze di sicurezza israeliane. La polizia afferma che l’omicida non aveva complici.

Hamas ha diffuso un comunicato in cui esprime la soddisfazione per gli attacchi condotti oggi in rapida successione da palestinesi a Gerusalemme, a Petach Tikwa e a Jaffa (Tel Aviv). L’organizzazione estremista palestinese scrive: ”Ci felicitiamo per quelle operazioni eroiche. Dimostrano che sono destinati a fallire i tentativi di eliminare l’Intifada, che invece continuerà fino al raggiungimento dei suoi obiettivi”.

Il premier Benyamin Netanyahu ha inviato le sue condoglianze e quelle del popolo di Israele alla famiglia Force, ricordando che la vittima era stato un ufficiale dell’esercito Usa in Iraq e in Afghanistan e si trovava in questi giorni in visita in Israele come imprenditore di hi-tech.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS