EMERGENZA HIV IN SUD SUDAN: CINQUEMILA NUOVI CASI IN TRE ANNI Dallo scoppio della guerra civile il numero di persone contagiate ha raggiunto le 18 mila unità

768
malati sud sudan

Tre anni di guerra civile in Sud Sudan hanno portato un allarmante aumento di casi di Hiv. Le infezioni sono passate dalle 13 mila del 2013 alle 18 mila attuali. A denunciare il fenomeno all’agenzia di stampa Anadolu è stata l’Unaids.

 “Si stimano 18mila nuove infezioni ogni anno e circa 190mila persone che vivono con la malattia”, ha detto il consigliere Juba Mumtaz Mia all’Anadolu. “L’epidemia è più alta nei campi per sfollati, nelle aree urbane e nella regione della grande Equatoria. Le donne e i giovani sono i più vulnerabili all’Hiv a causa di fattori socio-culturali che li espongono ad alto rischio”.

Mumtaz ha poi lamentato che solo pochissimi dei giovani sudanesi del Sud, che compongono quasi tre quarti della popolazione, sono a conoscenza dei rischi connessi all’Hiv, denunciando un alto livello di discriminazione delle vittime, in particolare le donne, ed esortando campagne di sensibilizzazione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS