ORRORE IN INDIA: 15ENNE STUPRATA E BRUCIATA VIVA Ieri invece, una donna di 20 anni, si era gettata dal balcone al terzo piano per non essere violentata da tre uomini, tra i quali anche il suo fidanzato

671
india

E’ stata prima stuprata e poi bruciata viva sulla terrazza del palazzo dove abitava a Greater Noida, vicino a New Delhi. E’ quanto capitato a una 15enne indiana, che ora è ricoverata in un ospedale della capitale indiana con ustioni su oltre il 90% ed è in fin di vita. Secondo le prime ricostruzioni, fornite dall’agenzia The Times of India, i genitori hanno sentito urlare la loro figlia e, quando sono arrivati sulla terrazza, l’hanno trovata agonizzante e ricoperta di bruciature. La polizia ha fermato un ventenne sospettato di aver compiuto il terribile crimine.

Anche nella giornata di ieri, sempre in India, una giovane donna è finita in ospedale per sfuggire ad uno stupro. Le sue condizioni sono critiche. Secondo quanto riportato dai media locali, la vittima – una donna di 20 anni – sarebbe stata drogata con un drink nel corso di una cena, per poi essere violentata dai tre uomini, tra i quali il suo fidanzato. La ragazza ha però percepito il pericolo e per fuggire si è lanciata dal balcone al terzo piano dello stabile, atterrando su un mucchio di sabbia. La gente del posto, la città di Liluah, nel Bengala Occientale, è immediatamente intervenuta in suo aiuto e in molti hanno circondato il palazzo, impedendo così ai tr uomini di fuggire.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS