NUOVA ZELANDA: AL VIA IL BALLOTTAGGIO PER SCEGLIERE LA NUOVA BANDIERA Entra nel vivo la votazione per cambiare il vessillo nazionale: La Union Jack contro la Silver Fern Flag

613

Da oggi fino al 24 marzo si voterà in Nuova Zelanda sull’opportunità o meno di cambiare la bandiera nazionale, le votazioni si svolgono per posta. La scelta è tra l’attuale bandiera a sfondo blu con la Union Jack britannica e la Costellazione della Croce del Sud oppure la Silver Fern Flag, Felce Argentata con quattro stelle con i colori nero, blu, bianco e rosso.

L’opzione è tra presente e storia, ed ha carattere politico: il Paese è possedimento del Commonwealth, cambiare bandiera significherebbe “mettere tra parentesi” tale appartenenza. La possibile sostituta ha infatti l’immagine del Paese attuale: la felce argentata, quella rappresentato nelle maglie delle squadre di Rugby, per intendersi.

La nuova immagine è stata votata dal popolo sul sito del governo, i disegni candidati erano oltre 10.000, da cui sono stati selezionati 40 bozzetti per arrivare a cinque finalisti selezionati da una Commissione di esperti. Nei mesi scorsi i neozelandesi hanno scelto quale si sarebbe dovuta presentare al ballottaggio definitivo.

Il primo ministro conservatore John Key è apertamente a favore del cambiamento: “se i neozelandesi non votano ora per il cambiamento non avranno più l’opportunità di farlo, finché non diventeranno Repubblica”. Il Primo Ministro vorrebbe una bandiera nettamente differente dall’attuale, peraltro molto simile a quella australiana. Negli ultimi giorni Key ha inoltre dichiarato che il cambiamento di immagine porterebbe a riflettere sulla nuova identità neozelandese: indipendente e multiculturale.

Non tutti sono d’accordo: l’Associazione reduci ricorda che molti neozelandesi sono morti per quella bandiera.

Il risultato sarà dunque da leggere in maniera politica, l’attuale bandiera risale al 1902 ed abolirla sarebbe un messaggio chiaro per il Regno Unito, che dovrebbe farsi da pare sulle vicende interne del Paese.

Secondo gli ultimi sondaggi,  4,7 milioni di neozelandesi sono contrari al cambiamento e preferirebbero mantenere l’attuale bandiera.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS