CAMORRA, ARRESTATO IL BOSS DEL VOMERO CIMMINO Erano latitanti a Chioggia e Napoli da circa un mese

563
camorra

È stato arrestato a Chioggia (Venezia) dai Carabinieri del Comando provinciale di Napoli il boss di camorra Luigi Cimmino, 55 anni, latitante da circa un mese. Il suo clan è egemone nell’area collinare di Napoli, compreso il “quartiere bene” del Vomero. Nel blitz scattato nella notte tra Veneto e Campania, i Carabinieri hanno arrestato anche il genero di Cimmino, Pasquale Palma, 35 anni, anche lui ricercato. Entrambi sono accusati di associazione per delinquere di tipo mafioso ed estorsione.

Cimmino stato catturato a Napoli ed è stato torvato dai militari dell’arma con una borsa pronta e 7000 euro in contanti. Con Palma è stato invece arrestato un uomo di 33 anni per favoreggiamento. Cimmino e Palma erano già stati fermati il 24 luglio scorso, ma il Tribunale del Riesame aveva annullato il provvedimento e sia il boss, sia il genero, una volta scarcerati, si erano subito resi irreperibili. All’inizio di febbraio la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso dei magistrati della Dda e ha ripristinato l’ordinanza di custodia cautelare eseguita nel blitz della scorsa notte dai Carabinieri che – si apprende dagli stessi Carabinieri – avevano comunque predisposto una rete investigativa per controllare il boss e il genero.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS