MARI TEMPESTOSI E ISOLE “MISTERIOSE” SU TITANO Queste strutture si modificano nel tempo e dimostrano come i più grandi "mari" di idrocarburi del satellite, Ligeia e Kraken, siano "vivi" e dinamici

660
titano

Mari in tempesta, una misteriosa isola che si sposta, cambia forma e poi sparisce… Eventi che si verificano su Titano, la più grande luna di Saturno che è stata osservata dalla sonda Cassini. Queste strutture si modificano nel tempo e dimostrano come i più grandi “mari” di idrocarburi del satellite, Ligeia e Kraken, siano “vivi” e dinamici.

Titano è considerato uno dei più misteriosi e accattivanti oggetti del Sistema Solare. Per lungo tempo è stato impossibile studiare accuratamente la sua superficie a causa della sua spessa atmosfera di azoto. problema che è stato superato grazie all’arrivo della sonda Cassini e del suo carico, la piccola sonda Huygens che nel gennaio del 2005 è scesa sulla superficie di Titano, inviando dati per ben 219 minuti prima di perdere il contatto.

Al momento, non è ancora chiaro quale sia la reale natura delle misteriose isole. L’ipotesi più plausibili è che si tratti di rocce che ogni tanto emergono per il cambiamento dei livelli dei mari, oppure degli iceberg che galleggiano sulla superficie o ancora dei depositi di materiali trasportati dalle correnti. Secondo i ricercatori, la luminosità che sprigionano queste “formazioni” farebbe pensare più a enormi onde o bolle dovute alla risalita del gas dal fondale.

I responsabili della missione – nata da una collaborazione fra Nasa, Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Agenzia Spaziale Italiana (Asi) – hanno deciso di programmare una nuova osservazione della superficie di Titano nel mese di aprile 2017. Con il nuovo passaggio della sonda Cassini, potranno essere scattate nuove foto che serviranno a verificare se le strutture – scoperte nel 2007 e osservate di nuovo nel 2015 – nel corso del tempo abbiano subito altri cambiamenti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS