MAROCCO: CELLULA DELL’ISIS PREPARAVA ATTACCHI BATTERIOLOGICI Il gruppo è stato smantellato a febbraio. Rabat: "Volevano usare quelle sostanze per colpire il Regno"

729
isis marocco

Una cellula jihadista smantellata a metà febbraio stava preparando attacchi con armi “batteriologiche” in Marocco. Lo ha reso noto il ministero degli Interni del paese africano. “Alcune delle sostanze sequestrate – si legge in un comunicato – sono classificate dalle organizzazioni internazionali specializzate in sanità come appartenenti alla categoria delle armi batteriologiche, pericolose per la loro capacità di paralizzare e distruggere il sistema nervoso e causare la morte”.

I membri della cellula terroristica, secondo Rabat, “avevano preparato queste sostanze mortali con l’obiettivo di usarle per i loro progetti all’interno del regno”. La cellula in questione, formata da 10 presunti sostenitori dello Stato islamico (Is) tra i quali un cittadino francese, è stata sgominata lo scorso 18 febbraio con una serie di arresti in diverse città.

Rabat ha fatto sapere che dal 2002 sono state sgominate nel Paese 152 cellule terroristiche, 31 solo negli ultimi tre anni. Secondo uno studio dell’americano Soufan Group, almeno 1.200 marocchini sono partiti per la Siria e l’Iraq negli ultimi 18 mesi per combattere nelle file dell’Is.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS