BERGOGLIO: “CON IL CUORE DURO LA MISERICORDIA NON ENTRA” Solo riconoscendosi peccatori è possibile iniziare un cammino di conversione

905
  • English
francesco misericordia

Il Santo Padre durante la celebrazione mattutina a Santa Marta ha commentato le sacre scritture ponendo l’attenzione sul cammino di fedeltà verso cui tutta l’umanità è chiamata. Perchè “Dio è sempre fedele” dice il Papa, mentre il popolo spesso non presta orecchio al suo invito, anzi lo misconosce allontanandosi dal suo paterno amore. “Questa infedeltà del popolo di Dio”, sottolinea il Papa, “è anche la nostra, la nostra propria infedeltà che indurisce il cuore e non lascia entrare la voce del Signore che, come padre amorevole, ci chiede sempre di aprirci alla sua misericordia e al suo amore”. Per cominciare ad ammorbidire il cuore l’indicazione del Vescovo di Roma ai credenti è quella di “riconoscere il proprio peccato”, perchè solo attraverso l’umile ammissione della propria infedeltà è possibile aprirsi al bene, alla grazia che viene da Dio che è misericordia verso tutti, sempre.

Dunque “chiediamo al Signore la grazia della fedeltà” dice Francesco dopo aver ricordato ai partecipanti che Dio non desidera altro che “ritornate a me con tutto il cuore, perché sono misericordioso e pietoso”. Il problema è che quando pensiamo di non aver bisogno di Dio questo invito non si riesce ad ascoltare. Pertanto la nostra storia è “la storia di questa fedeltà fallita”, “la storia dei cuori chiusi, dei cuori che non lasciano entrare la misericordia di Dio, che hanno dimenticato la parola perdono semplicemente perché non si sentono peccatori ma si sentono giudici degli altri. Una lunga storia di secoli. E questa fedeltà fallita Gesù la spiega con due parole chiare, per mettere fine al discorso di questi ipocriti” prosegue il santo Padre citando il testo sacro: “chi non è con me è contro di me!”. Perchè, spiega ancora: “O sei fedele, con il tuo cuore aperto, al Dio che è fedele con te, o sei contro di Lui”. Ma se l’uomo confessa “io sono peccatore” allora “il cuore si apre e entra la misericordia di Dio e incominci ad essere fedele” afferma con uno sguardo pieno di gioia e compassione. “Se tu non ti senti peccatore, hai incominciato male” così stamane il Papa ha invitato i fedeli a proseguire il cammino quaresimale, con fiducia, umiltà ma soprattutto senza paura.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS