A LORETO SI RIUNISCONO LE ALTE AUTORITÀ DELL’ORTODOSSIA Il 700° anniversario della fondazione della Basilica Pontificia diventa occasione di preghiera e incontro con il mondo ortodosso

673
loreto

Si riuniranno a Loreto le autorità ortodosse delle chiese di Albania, Georgia, Grecia, Romania, Russia e Serbia, in preghiera presso la Santa Casa insieme con la Delegazione Pontificia e la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta, l’occasione è il 700° anniversario della fondazione della Basilica Pontificia di Loreto.

L’evento, dichiarano i promotori dell’incontro, è molto importante perché segna il riconoscimento ufficiale della più antica reliquia mariana da parte del mondo ortodosso: è stato infatti definitivamente accertato che la Casa abitata dalla famiglia della Vergine Maria a Nazaret fu traslata nel 1294 a Loreto dalla Famiglia degli Angelo-Comneno Ducas, imperatori di Bisanzio.

“Le sorelle Chiese Orientali vantano dei vincoli storici con la Santa Casa di Loreto – commenta il delegato pontificio Mons. Tonucci – per le vicende che hanno determinato il trasferimento delle Sante Pietre dall’Oriente alle coste occidentali dell’Adriatico. È quindi del tutto opportuno e provvidenziale che questo incontro, di studio e preghiera, avvenga nella Basilica della Santa Casa, in uno spirito di fede”.

Presenzieranno all’evento autorità civili italiane, armene, russe, greche e le rappresentanze diplomatiche presso la Santa Sede di Italia, Grecia, Romania e Federazione Russa. Secondo i promotori, questo importante riconoscimento darà un consistente impulso al turismo religioso tra le due sponde dell’Adriatico, ma anche in Armenia e Georgia e nell’Italia bizantina, dalla Puglia.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS