LA PRIMAVERA METEOROLOGICA INIZIA CON UN TEMPO PAZZO

830

Inizia oggi la primavera meteorologica. Meno nota della “sorella” maggiore, la primavera astronomica che cade durante l’equinozio primaverile il 20 o 21 Marzo, questa metereologica inizia il primo Marzo e termina a fine Maggio, quando cede il passo all’estate meteorologica (1° Giugno). I meteorologi palano di “primavera” già dal primo marzo perché, dal terzo mese dell’anno in poi, generalmente si concretizza un addolcimento del clima, le perturbazioni collegate al Vortice Polare (il grande regista degli inverni dell’emisfero nord del pianeta) tendono ad indebolirsi e, alle nostre latitudini, le giornate si allungano vistosamente in termini di ore di luce rispetto a quelle di buio e si riscaldano.

Tuttavia non è sempre detto che con l’inizio della primavera meteorologica inizi effettivamente il tempo stabile e più caldo. E’ facile ricordare annate in cui proprio durante il mese di Marzo, dunque in piena primavera meteorologica, si sono avuti episodi gelidi e nevosi anche in Italia favoriti da discese di nuclei di aria gelida polare o continentale (Russia-Siberia). La fase di reale stabilità atmosferica coincide più o meno con la fine di Aprile; dunque Marzo, come citato dai proverbi, è un mese un po’ “pazzo” (nel senso di instabile) e potrebbe a volte essere associato alla stagione invernale. Tuttavia, in linea di massima (almeno per le statistiche relative ai comportamenti dell’atmosfera che si verificano alle nostre latitudini) pare coerente il frazionamento delle stagioni meteorologiche così come viene considerato. Insomma, benvenuta primavera!

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS