IL SANTO DEL GIORNO SAN FELICE III

671

san-feliceSan Felice III, Papa (483-492 d.C.). Ad essere precisi si dovrebbe chiamare Papa Felice II, perché il precedente pontefice con questo nome (355-365) fu in realtà un antipapa imposto dall’imperatore Costanzo II e gli antipapa non vengono considerati nella cronologia numerica dei papi. Tuttavia Felice II fu un martire e la Chiesa lo commemora il 29 luglio come santo, quindi il secondo pontefice Felice è diventato Felice III e non II. Anche se non si conosce nulla di certo fino a quando non successe a papa Simplicio nel 483 una tradizione narra che nacque da  una famiglia senatoriale romana, la gens Anicia; figlio di un ecclesiastico, insignito del titolo cardinalizio di Fasciolae. L’elezione del Papa avveniva di prassi con la scelta fatta dal popolo di Roma e la ratifica imperiale ma, non essendoci più  l’imperatore d’Occidente, fu Odoacre a rivendicare tale diritto per sé. Inviò pertanto a Roma il funzionario Cecina Basilio, che si presentò con un decreto, firmato a suo dire dal defunto papa Simplicio, in cui si prescriveva che l’elezione di un papa dovesse d’ora in poi avvenire con la consulenza dei delegati regali. Nessuno si oppose al presunto decreto e dalle consultazioni uscì eletto Felice, che fu consacrato il 13 marzo 483.

Si impegnò nel sostenere i vescovi dell’Africa, aggrediti dalle invasioni dei Vandali; approvò il Concilio africano del 467 d.C. ed emanò norme per ammettere nella Chiesa Cattolica tutti quelli che erano stati battezzati dagli eretici. Morì nel 492 d.C. e fu sepolto nella Basilica di S. Paolo a Roma, perché lì vi era la tomba di famiglia. Alcuni affreschi lo ritraggono in vari luoghi, riportando a volte l’errore di chiamarlo Felice II; che solo successivi studi storici, hanno poi riportato come III, secondo quanto detto all’inizio di questa scheda.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS