LOTTA AL TERRORISMO, MOSCA DONA 10 MILA KALASHNIKOV A KABUL Le armi sono state consegnate dopo i recenti progressi dell'Isis nel Paese e per contenere la minaccia talebana

581
kalashnikov

I recenti progressi del Daesh in Afghanistan preoccupano la Russia che ha deciso di donare al governo di Kabul 10 mila kalashnikov in nome della cooperazione “contro il terrorismo” in una fase in cui il Paese asiatico sta cercando di rilanciare il processo di pace con i talebani.

Le armi sono state consegnate durante una cerimonia svoltasi sulla pista dell’aeroporto di Kabul e saranno trasferite direttamente alle forze di sicurezza. Secondo il presidente Ashraf Ghani “serviranno a combattere il terrorismo internazionale “una minaccia per l’Afghanistan, per l’intera regione ma anche per i nostri amici russi. Portiamo avanti i nostri sforzi per la pace ma la nostra nazione deve essere in grado di difendersi”.

Nonostante i 60 miliardi di dollari spesi da Washington in 14 anni per equipaggiarle e addestrarle, le forze di sicurezza afgane hanno ancora grosse difficoltà a contenere i talebani.Nel corso della cerimonia di consegna dei kalashnikov, l’ambasciatore di Russia a Kabul, Alexander Mantitski, ha sottolineato che la cooperazione fra il suo Paese, la Nato e gli Stati Uniti in Afghanistan è finita nell’aprile 2014 “su iniziativa dell’Occidente”.

Ma Mosca continuerà a “cooperare” direttamente con il partner afgano, ha spiegato il diplomatico. La Russia osserva con preoccupazione i progressi realizzati dall’Isis nell’Est dell”Afghanistan. L’organizzazione jihadista conta numerosi combattenti originari di Uzbekistan e Tagikistan, due ex repubbliche sovietiche al confine con l’Afghanistan.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS