CHAMPIONS, RIMONTA BIANCONERA: JUVE MONACO 2-2 Nell'altra andata degli ottavi il Barcellona ha battuto 2-0 l'Arsenal in trasferta

634
Champions League Juventus-Bayern Monaco

E’ una notte di Champions fatta da una Juventus piena di coraggio e di cuore. I bianconeri impattano un 2-2 con il Bayern Monaco nella gara di andata degli ottavi del torneo europeo. I bavaresi, in vantaggio di due gol, si sono fatti rimontare e hanno anche rischiato di uscire sconfitti dopo un primo tempo del tutto perfetto. Un match molto intenso soprattutto nella ripresa. I gol portano la firma di Muller e Robben per il Bayern, e di Dybala e Sturaro per i Juve. Nell’altro match della serata, il Barcellona ha battuto 2-0 l’Arsenal in trasferta grazie a una doppietta di Messi, il primo su assist di Neymar e il secondo su rigore.

“Eravamo consapevoli che sarebbe stata una gara molto difficile, però ci siamo fatti rispettare in casa nostra. Abbiamo impiegato cuore e anima e siamo riusciti a pareggiare. Nel primo tempo abbiamo concesso troppo e se fai così loro prima o poi il gol te lo fanno. Nella ripresa abbiamo alzato il baricentro e siamo riusciti a segnare due gol – dice il giovane attaccante bianconero Dybala al termine del match ai microfoni di Mediaset Premium -. Sicuramente sarà difficile passare il turno, andremo in uno stadio in cui pochissimi vincono ma sappiamo che con il cuore che abbiamo messo nel secondo tempo possiamo farcela”.

Critico il ct bianconero, Massimiliano Allegri, che nel post partita afferma: “Per passare il turno bisogna vincere, non l’abbiamo fatto in casa, dovremo cercare di farlo a Monaco”.  Alla qualificazione i torinesi ci credono fino in fondo, anche se, come ammette il tecnico toscano, “ma prima della gara di ritorno dovremo pensare al campionato e alla Coppa Italia. Questo pareggio ci darà molta fiducia per il finale di stagione. La squadra ha fatto una bella partita dobbiamo ripartire dalla ripresa ma rivedere il primo tempo, dove nonostante loro abbiano fatto meglio abbiamo avuto delle situazioni importanti”.

Sulla scelta, rivelata poi decisiva, di inserire Sturaro, Allegri spiega: “Khedira rientrava da un infortunio e aveva calato il ritmo. Sturaro poteva darci vivacità e poi avevamo bisogno dei suoi inserimenti. Ha fatto bene, così come sono entrati con il giusto spirito sia Morata che Hernanes, che negli ultimi tempi era stato criticato. In questi ultimi mesi tutti ci saranno utili”.

“Loro hanno avuto tre occasioni da gol e ne hanno fatti due. Non potevamo pretendere di venire qui a Torino a dominare per 90 minuti, senza far mai tirare la Juve. Alla fine conta solo il risultato, si parla solo del 2-2 finale ma abbiamo fatto una grandissima partita”. Così l’allenatore del Bayern Monaco, Josep Guardiola, dopo il pareggio allo Juventus Stadium, commenta il match. “Abbiamo tenuto la palla, abbiamo cercato di attaccare il meglio possibile. La qualificazione è aperta ma questo lo sapevo già anche prima della gara. E’ normale avere delle difficoltà quando vieni a giocare in questo stadio meraviglioso, non potevamo pensare di venire qui vincere 7-0 e non far passare mai il centrocampo agli avversari. Credo che la gente alla fine si sia divertita”. Conclude poi con una battuta sul suo futuro: “Giocatori distratti dal fatto che io me ne andrò a fine anno? Non lo so, dovresti chiederlo a loro, però mi sembra che oggi abbiano corso anche se la questione fisica è l’ultima alla quale penso”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS