L’ITALIA ASPETTA CARLOS SANTANA: PER LUI QUATTRO PALCOSCENICI A LUGLIO Attesissimo il 15 aprile il nuovo album dell’artista, intitolato Santana IV, che riunisce l'acclamata line-up dei primi anni Settanta

618
carlos santana

Carlos Santana, uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi, torna in Italia con Luminosity Tour 2016. Sarà presente in quattro date tutte in luglio: il 13 a Cividale del Friuli, il 19 a Roma, il 20 a Cattolica e il 21 a Milano alla rassegna Street Music Art, all’Assago Summer Arena. Per ogni biglietto venduto, 1 euro verrà devoluto alla Fondazione Milagro, l’organizzazione benefica fondata dal cantautore e dalla sua famiglia nel 1998 per sostenere i bambini orfani.

Attesissimo il 15 aprile il nuovo album dell’artista, intitolato Santana IV, che riunisce l’acclamata line-up dei primi anni Settanta: oltre alla leggenda della chitarra (che farà anche da vocal), saranno presenti nuovamente insieme Gregg Rolie (tastiere e voce principale), Neal Schon (chitarra e voce), Michael Carabello (percussioni) e Michael Shrieve (batteria). Santana IV comprenderà 16 brani inediti.

Carlos Augusto Alves Santana è un chitarrista e compositore messicano naturalizzato statunitense nato nel 1947. Cominciò a riscuotere consensi tra gli anni settanta e ottanta con il suo gruppo, chiamato semplicemente Santana, mescolando vari generi quali salsa, rock classico, blues e fusion. Allora come oggi Santana usava in modo estensivo i suoi assoli di chitarra che lo hanno reso celebre in tutto il mondo. Considerato uno dei principali chitarristi rock contemporanei – la rivista Rolling Stone lo ha inserito al 15esimo posto nella Lista dei 100 migliori chitarristi di sempre – ha venduto oltre 100 milioni di dischi e vinto 10 Grammy, gli Oscar della musica.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS