SPARATORIA IN UNA CASA A PHOENIX: 4 MORTI, UCCISO IL KILLER A compiere la carneficina sarebbe stato un giovane che ha ucciso prima i suoi genitori e poi le sorelle

668
phoenix

Ancora una volta l’America piange le vittime causate dal libero uso delle armi da fuoco. Questa volta la tragedia si è verificata a Phoenix, dove all’interno di un’abitazione privata, è avvenuta una sparatoria. Quattro persone sono decedute e una bambina di età compresa tra i 10 e i 12 anni è in fin di vita a causa delle gravi lesioni riportate.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini quando hanno visto – intorno alle 5 di mattina – fumo e fiamme provenire dalla casa. Sul luogo sono intervenuti polizia e vigili del fuoco. Tra le vittime ci sarebbe anche il killer, che secondo le prime ricostruzioni avrebbe ucciso i suoi genitori e la sorella e poi avrebbe aperto il fuoco contro gli agenti. La quarta vittima è una ragazza di 20 anni, deceduta in ospedale per le gravi ferite riportate. Prima di morire la giovane avrebbe rilevato alla polizia che a compiere la carneficina sarebbe stato il fratello, ma la notizia non è stata confermata dalle autorità

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS