PESARO FESTEGGIA ROSSINI: IL “BARBIERE” DIVENTA UN CONCERTO Il maestro Alberto Zedda dirigerà un'orchestra giovane e piena di talenti, portando in scena la partitura autografa della celebre opera

763
Rossini

Pesaro festeggia il suo cittadino più illustre, Gioacchino Rossini, con l’esecuzione in forma di concerto del “Barbiere di Siviglia”, diretto da Alberto Zedda, un grandissimo specialista ed esecutore delle opere rossiniane. L’occasione non è solamente festeggiare il compleanno del compositore, ma anche celebrare il bicentenario della sua opera più famosa, conosciuta in tutto il mondo. Il concerto si terrà il 29 febbraio presso il Teatro Rossini di Pesaro, vedrà la partecipazione di tutta la città e sarà solo uno dei tanti eventi previsti nella settimana che va dal 20 al 29 febbraio, caratterizzata da un ricco cartellone di iniziative. Secondo molti, questo sarà in assoluto l’omaggio più riuscito a Rossini.

Il Comune di Pesaro – con la partecipazione del Conservatorio “G. Rossini”, dell’Accademia Rossiniana del Rossini Opera Festival, dell’ Amat e della Fondazione Rossini – ha deciso di ricordare il grande musicista con un evento unico, caratterizzato da un cast giovane e multietnico, nel quale spiccano i talenti più brillanti dell’Accademia Rossiniana e i migliori allievi della classe di canto del Conservatorio.

“Sono davvero entusiasta di dirigere il ‘Barbiere’ in un’occasione così ricca di coincidenze – ha affermato il maestro Zedda, intervistato da “Il Corriere Adriatico” – tra i tanti omaggi in Italia questo sarà sicuramente speciale”. Zedda è considerato il massimo esperto sulla produzione rossiniana e ha dedicato gran parte della sua vita allo studio del compositore. È stato il primo a denunciare le incongruenze tra le partiture del “Barbiere” in uso e l’autografo rossiniano. La sua edizione critica è diventata una pietra miliare ed è considerata un vero e proprio riferimento per quella “Rossini Renaissance” che ha cambiato per sempre l’immagine del musicista pesarese.

Oltre all’evento del 29 febbraio, nel corso dei sette giorni dedicati a Rossini ci saranno una serie di concerti, opere, laboratori per bambini, proiezioni di film e numerosi incontri che animeranno il programma. Una settimana, quindi, che vuole essere una vera e propria festa per tutta la città.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS