LIBIA, RAID ANTI ISIS A SABRATHA. GLI USA: “UCCISA LA MENTE DELLE STRAGI IN TUNISIA” Noureddine Chouchane, membro dell'Isis, avrebbe organizzato gli attacchi al Bardo e Sousse. Ma sul suo decesso non ci sono conferme

569
raid libia

Un raid in Libia è stato condotta dalle forze aeree americane con l’obiettivo di uccidere Noureddine Chouchane, considerato la mente delle stragi dello scorso anno in Tunisia, quella del Museo del Bardo di Tunisi e quella avvenuta sulla spiaggia di Sousse.

Il jihadista, influente membro dell’Isis, secondo un funzionario della Difesa Usa, sarebbe morto nell’attacco, ma al momento non ci sono conferme.

I bombardamenti hanno centrato un campo di addestramento dell’Isis a Sabratha, nell’ovest del Paese. Il bilancio è di “oltre 30 jihadisti uccisi”, scrive il New York Times citando una fonte occidentale. Ancora incerta però la sorte di Chouchane. Colpita anche una casa colonica.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS