RAID RUSSO SUL NORD DELLA SIRIA, COLPITO UN OSPEDALE DI MSF: ALMEN0 9 MORTI La struttura sanitaria è stata distrutta da quattro missili lanciati a distanza di pochi minuti l'uno dall'altro

636
siria raid msf

Un attacco aereo russo su un ospedale gestito da Medici Senza Frontiere situato nel nord della Siria ha provocato almeno 9 morti. Lo riferisce la tv al Jazeera. Msf conferma la distruzione totale dell’ospedale di Maarrat Numan, a Idlib, senza fornire un bilancio delle vittime. “Sembra essere stato un attacco deliberato contro una struttura sanitaria, e lo condanniamo nel modo più fermo possibile”, ha detto Massimiliano Rebaudengo, capo delle operazioni di Msf per la Siria.

L’ospedale è stato colpito da quattro missili a distanza di minuti uno dall’altro. Msf non ha fornito il numero dei morti, ma ha detto che otto membri del personale sono dispersi. La struttura sanitaria aveva 30 posti letto e 54 operatori medici e paramedici. La clinica offriva assistenza a una popolazione di 40.000 persone

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS