RAFFORZATO IMPEGNO DELLA CHIESA CONTRO GLI ABUSI SUI MINORI A Roma si è riunita la Commissione incaricata da Papa Francesco di sradicare la piaga della pedofilia

718
cardinale O'Malley

Si è riunita nei giorni scorsi a Roma La Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori, guidata dal cardinale statunitense O’Malley, che prosegue il proprio lavoro di prevenzione della pedofilia. In una riunione durata sette giorni, la Commissione ha fatto il punto della collaborazione avviata nel 2014 per volere del Papa, con i rappresentanti della Chiesa provenienti da tutto il mondo.

Nella nota del Vaticano si legge che “gli incontri dei sei gruppi di lavoro si sono concentrati sull’ aggiornamento dei progetti correnti e sullo sviluppo e la stesura di proposte per il futuro”.

Hanno presenziato anche gruppi di lavoro esterni quali il Catholic Fund for Overseas Development ed un esperto di Diritto penale canonico. Le iniziative intraprese si svolgeranno durante tutto l’anno, particolare attenzione verrà data alla modalità per aumentare la trasparenza nei processi canonici, attraverso la partecipazione di collaboratori esterni ed all’elaborazione di un sito web per mettere in comune buone pratiche.

La nota della sala stampa vaticana riferisce che la Commissione tornerà a riunirsi a settembre 2016 con “l’obiettivo strategico di tutelare i minori nelle scuole cattoliche, richiedendo contributi di esperti di America Latina, Inghilterra e Galles”.

Questa serie di iniziative a livello mondiale sono improntate ad un’ottica della comunione dei mezzi per sradicare la pedofilia all’interno della Chiesa, e si accompagnano al recente discorso del pontefice sull’opportuna decentralizzazione rispetto alla Curia romana, definita “salutare” per la riforma della Curia stessa.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS