USA 2016, CARLY FIORINA SI RITIRA DALLA CORSA ALLA CASA BIANCA L'ex amministratore delegato della Hewlett-Packard e unica donna in gara tra i repubblicani si era candidata sostenendo che sarebbe stata la migliore sfidante contro Hillary Clinton

542
fiorina

Le primarie in New Hampshire hanno iniziato ad avere i loro primi effetti sui candidati alla nomination presidenziale dei repubblicani. Infatti nelle ultime ore, Chris Christie e Carly Fiorina – che aveva iniziato la sua campagna con l’intenzione di sfidare Hillary Clinton – hanno annunciato il proprio ritiro dalla corsa alla casa Bianca. Si riducono così a sette i candidati che il Grand Old Party ha in campo per la nomination a presidente: Donald trump, Marco Rubio, Ted Cruz, Jeb bush, john Kasich e Jim Gilmore.

L’ex amministratore delegato della Hewlett-Packard e unica donna in gara tra i repubblicani, 61 anni, si era candidata sostenendo che sarebbe stata la migliore sfidante contro Hillary Clinton, ma si è ritirata dopo gli scarsi risultati elettorali ottenuti in Iowa, dove si è piazzata al settimo posto con il 2% dei voti a favore, e in New Hampshire, dove ha raccolto il 4% delle preferenze.

“Mentre io sospendo la mia candidatura oggi, continuerò a viaggiare in questo Paese e a lottare per quegli americani che rifiutano di accontentarsi di come stanno le cose e dello status quo –  è il messaggio, postato su Facebook, con cui Fiorina ha annunciato l’intenzione di sospendere la propria campagna elettorale -, il nostro partito repubblicano deve combattere al fianco di questi americani. Dobbiamo porre fine al capitalismo clientelare combattendo le politiche che gli permettono di prosperare”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS