SIRIA: CINQUECENTO MORTI IN 10 GIORNI DI COMBATTIMENTI AD ALEPPO Oggi nuovo round di colloqui a Monaco. La Croce Rossa lancia l'allarme: almeno 50 mila sfollati

472
aleppo combattimenti

Più di 500 morti in 10 giorni. E’ questo il bilancio della massiccia offensiva lanciata dall’esercito regolare siriano, coadiuvato dall’aviazione russa, per riprendere il controllo della provincia di Aleppo. Le persone costrette ad abbandonare la propria casa, secondo il Comitato internazionale della Croce Rossa (Icrc) sarebbero circa 50 mila. La situazione umanitaria nella zona si sta deteriorando rapidamente e adesso ad Aleppo manca l’acqua potabile.

Oggi ennesima riunione per cercare di risolvere politicamente il conflitto: i rappresentanti di 17 Paesi e e tre organizzazioni internazionali si riuniscono a Monaco per tentare di riattivare il processo diplomatico, dopo il fallimento dei negoziati di pace a Ginevra. Nella capitale bavarese, si ritrovano i capi delle diplomazia, tra cui il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Ma il ritorno delle delle parti in conflitto alla nuova tornata di negoziati, prevista per il 25 febbraio, sembra difficile da realizzarsi soprattutto dopo che mercoledì l’opposizione siriana ha annunciato che non tornerà al tavolo se non si toglie l’assedio a diverse città siriana e non cessano i bombardamenti russi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS