IL PAPA AI GIOVANI DI POMPEI: “FATE IL BENE PERCHÉ E’ GESÙ A CHIDERLO” In un audiomessaggio il Pontefice ringrazia la Pastorale Giovanile per l'iniziativa "KeepLent"

608
  • English
papa pompei

Papa Francesco ha un debole per i giovani, e proprio a loro, questa mattina, ha rivolto un messaggio audio, indirizzato ai ragazzi della Prelatura di Pompei. Francesco ha inaugurato, nel giorno del Mercoledì delle Ceneri, l’iniziativa “KeepLent”, promossa e organizzata dal Servizio per la Pastorale Giovanile di Pompei per annunciare il Vangelo quaresimale attraverso i social network. L’audio è stato poi diffuso tramite un’app di messaggistica.

“Cari ragazzi, Gesù disse ai suoi discepoli ‘State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro’ … ‘Quando fai l’elemosina non suonare la tromba davanti a te’ … ‘Il Padre tuo, che vede nel segreto ti ricompenserà’. La parola di Dio ci da il giusto orientamento per vivere bene la Quaresima. Quando facciamo qualcosa di bene, a volte siamo tentati di essere apprezzati e di avere una ricompensa: la gloria umana. Ma si tratta di una ricompensa falsa perché ci proietta verso quello che gli altri pensano di noi”.

Il Papa ci ricorda che è Cristo stesso a chiederci “di fare il bene perché è bene. Ci chiede di sentirci sempre sotto lo sguardo del Padre celeste e di vivere in rapporto a Lui, non in rapporto al giudizio degli altri. Vivere alla presenza del Padre è una gioia molto più profonda di una gloria mondana. Il nostro atteggiamento in questa Quaresima sia dunque di vivere nel segreto dove il Padre ci vede, ci ama, ci aspetta. Certo, anche le cose esteriori sono importanti, ma dobbiamo sempre scegliere e vivere alla presenza di Dio”.

Poi, in conclusione, un consiglio per vivere il tempo quaresimale: “Facciamo nella preghiera, nella mortificazione, e nella carità fraterna quello che possiamo, umilmente, davanti a Dio. Così saremo degni della ricompensa di Dio Padre. Buona Quaresima, la Madonna di Pompei vi accompagni e, per favore, pregate per me”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS