FRANCIA, HOLLANDE SI PREPARA AL RIMPASTO: ULTIMI RITOCCHI PRIMA DELL’ANNUNCIO Il presidente del Paese d'Oltralpe sarebbe alla ricerca della "conformazione ideale" del governo che lo accompagnerà fino alle presidenziali del 2017

575
hollande

Con i sondaggi che sono scesi a picco, sotto al 18%, il presidente francese Francois Hollande, è impegnato nella ricerca di quella che sarà la “conformazione ideale” del governo che lo accompagnerà lungo la dirittura di arrivo del suo mandato, fino alle presidenziali della primavera del 2017.

Sia il capo dello stato d’Oltralpe che il premier Manuel Valls hanno annullato le visite che avevano in programma nel fine settimana, in modo da concentrare tutte le energie possibile sul tanto atteso rimpasto. La chiave di volta sarebbe l’avvicendamento al ministero degli Esteri, dove al posto di Laurent Fabius – che andrà a guidare il Consiglio costituzionale – si sarebbe proposta la ex leader del Partito socialista e sindaco di Lille, Martine Aubry. Il capo di stato sta cercando di “rinforzare il suo ancoraggio nella cosiddetta sinistra responsabile e di affrancarsi da quella contestataria”.

L’Eliseo, nonostante le smentite delle ultime ore, starebbe già facendo verificare ai suoi tecnici le situazioni patrimoniali dei papabili ministri, così come prescrive la legge sulla trasparenza. Quanto a Martine Aubry, secondo Le Parisien sarebbe stata lei stessa a far sapere a Hollande di essere interessata al posto di Fabius. Il suo ingresso riequilibrerebbe a sinistra il governo, secondo gli analisti ormai troppo “di destra” dopo l’uscita di Christiane Taubira, ex ministra della Giustizia. In mattinata, la sindaco di Lille – interpellata dai media francesi in fibrillazione – ha negato di voler entrare nel governo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS