AUSTIN, AFROAMERICANO NUDO UCCISO DALLA POLIZIA Gli agenti erano intervenuti in seguito ad una chiamata che segnalava la presenza di un uomo nudo e dal comportamento aggressivo

543
austin

Un afroamericano è stato ucciso dalla polizia a Austin, in Texas. Gli agenti erano intervenuti in seguito ad una chiamata che segnalava la presenza di un uomo nudo e dal comportamento aggressivo. Un portavoce della polizia, Brian Manley, ha spiegato che l’uomo ha tentato di attaccare un agente ma non ha detto se la vittima era armata. L’episodio pone di nuovo i metodi usati dalla polizia statunitense nell’occhio del ciclone. In più di un’occasione gli agenti Usa sono stati accusati di ricorrere ad un uso eccessivo della forza e di compiere discriminazioni razziali.

Lo scorso anno, le morti di persone di colore causate dalla polizia, sono sfociate in pesanti manifestazioni e proteste. Le comunità afroamericane si sono riunte sotto lo slogan “Black Lives Matter” e in alcune occasioni hanno messo a ferro e fuoco le città. Come ad esempio nel caso di Baltimora, dove le proteste erano state scatenate dall’uccisione di Freddie Grey, un giovane nero morto a una settimana dal suo arresto per gravi lesioni alla spina dorsale. Ancora prima, era stata la città di Ferguson, in Missouri, a mobilitarsi per dimostrare la sua contrarietà all’operato della polizia. Il giovane, appena diplomato e in attesa di iniziare una scuola tecnica per diventare ingegnere, era stato colpito da sei proiettili sparati da un poliziotto bianco, dopo che si era rifiutato di obbedire all’ordine di fermarsi. Brown era sospettato di un piccolo furto commesso nelle vicinanze.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS