TERREMOTO A TAIWAN: SALE A 37 IL BILANCIO DEI MORTI Nelle ultime 48 ore tre persone sono state estratte vive dalle macerie

571
taiwan

Sabato 6 febbraio nella città di Tainan, nel sud di Taiwan, si è verificato  un sisma di magnitudo 6.4, che ha causato almeno 37 morti e più di 400 feriti, a quarantotto ore dal terremoto sono state estratte vive una donna, rimasta sotto le macerie per due giorni e una bimba di 8 anni. Pare che l’epicentro si trovi a 22 km a nord-est della città meridionale di Pingtung, capitale dell’ omonima contea.

Le forze dei soccorritori si concentrano  sul cercare possibili superstiti sotto le rovine di un edificio di 17 piani Wei-guan Golden Dragon, crollato a Tainan, che ospitava 250 persone, di cui molte famiglie. Si parla di almeno 16 edifici crollati o gravemente danneggiati, mentre il servizio ferroviario ad alta velocità è stato sospeso nella regione meridionale. Interrotto anche il concerto di Madonna, che è in tour con la sua band a Taiwan.

Il Presidente di Taiwan Ma Ying-jeou, giunto quasi al termine del suo incarico, ha promesso “ogni sforzo” per cercare di salvare vite umane ed ha richiamato l’attenzione sulla necessità di migliorare le norme antisismiche. La presidente eletta Tsai Ing-wen, che sta per subentrargli nell’incarico, è d’accordo. I palazzi crollati infatti erano recenti e avrebbero dovuto resistere alla scossa, mentre il sindaco della città William Lai ribadisce che le vittime sono destinate a crescere.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS