JUVE-NAPOLI, VIETATA LA TRASFERTA AI PARTENOPEI: PRONTO IL MAXI RICORSO L'avvocato Pisani presenterà al Tar la class action contro la decisione di vietare il match di Torino ai residenti in Campania

777
curva tifo napoli stadio

Mancano pochi giorni al big match di sabato sera dove si affronteranno le due squadre che lottano per lo scudetto: Napoli e Juventus. Una partita che fa discutere ancor prima di essere giocata. Infatti, dopo il divieto imposto ai residenti della Campania di seguire la propria squadra del cuore a Torino, è pronta una “class action”. L’idea è dell’avvocato Angelo Pisani, legale di Diego Armando Maradona, noto per le sue battaglie contro Equitalia, e presidente della municipalità di Napoli Nord.

L’obiettivo è di ottenere un passaporto per lo Stadium di Torino attraverso un maxi ricorso al Tar contro “un provvedimento inaccettabile ed illegittimo che offende anche la dignità dei napoletani, emanato da uno Stato che non è in grado di svolgere i suoi compiti garantendo la sicurezza negli stadi. Non si può non rimanere indignati – dichiara l’avvocato Pisani – di fronte all’ordinanza del prefetto di Torino, che proibisce solo ai tifosi della Campania di accedere allo stadio il prossimo 13 febbraio, in occasione dell’atteso match Juventus -Napoli. Una disposizione palesemente illegittima e inaccettabile perché discriminatoria, lo specchio della resa di uno Stato che è incapace di garantire la sicurezza e buono solo a far pagare le tasse ai cittadini”.

Pisani aggiunge: “Non è chiudendo gli stadi solo ai residenti in Campania, offesi e danneggiati, che si assicura il corretto svolgimento degli incontri sportivi, perché simili decisioni servono solo a mortificare il sano agonismo sportivo della tifoseria partenopea e, in generale, ad offendere la dignità del popolo napoletano, provocando gravi pericoli nel mischiare poi tifosi azzurri di altre parti d’Italia e tifosi bianconeri negli stessi settori, con reali rischi di pericolo in questi casi”.

Marek Hamsik, al termine della partita vinta col Carpi, ai giornalisti rivela che la sua mente è già rivolta sulla sfida di Torino: “Sarà una bellissima partita, seguita da tutto il mondo. E’ uno scontro diretto, prima contro seconda. C’è grande rivalità, ma dopo Juve-Napoli mancheranno altre 14 partite. E’ chiaro che ci mancheranno i tifosi, ma noi metteremo in campo il cuore e l’orgoglio”. Sul record di vittorie consecutive, Hamsik ha commentato: “Siamo nella storia, fa piacere, ma adesso contano solo le prossime partite”.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS