GLI EMIRATI ARABI UNITI SI UNISCONO ALLA LOTTA CONTRO IL DAESH Confermato l'impegno nella guerra allo Stato Islamico. Saranno inviati militari in Siria

530
isis

Dopo la decisione dell’Arabia saudita di voler rafforzare il suo contingente militare impegnato nella lotta al Califfato, poche ore fa è arrivato l’annuncio degli Emirati Arabi Uniti di volersi unire alla lotta internazionale contro Daesh inviando diversi uomini in Siria.

Sia l’Arabia Saudita, sia gli Emirati Arabi Uniti fanno parte di una grande “coalizione militare islamica” antiterrorismo, un’alleanza di tipo militare che ha come obiettivo “proteggere le nazioni dai mali provocati da tutti i gruppi e da tutte le organizzazioni terroristiche, a prescindere dalla loro dottrina, che si rendono responsabili di uccisioni o che diffondo la corruzione nel mondo e mirano a terrorizzare gli innocenti”.

Attualmente, alla coalizione hanno aderito 35 Paesi, tra i quali l’ Egitto, la Turchia, il Pakistan, il Senegal, l’ Indonesia, la Giordania, il Libano, la Tunisia e la Libia. Delle 35 nazioni che hanno aderito alla coalizione, almeno 10 sono a maggioranza sunnita.

A restare fuori da questa alleanza, L’ Iraq, la Siria e l’Iran, che appoggia ufficialmente il regime di Assad in Siria. Secondo il presidente iraniano Rohani, infatti, “nel breve termine non c’è altra soluzione al di fuori di Assad”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS