MATTARELLA INCONTRA OBAMA ALLA CASA BIANCA. ISIS E RIFUGIATI I TEMI PRINCIPALI Mercoledì il colloquio con il segretario Onu Ban Ki-Moon. Rientro in Italia previsto per sabato prossimo

694
mattarella

Entra nel vivo la visita del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, negli States a un anno dal suo insediamento al Quirinale. L’atteso incontro con il “collega” Barack Obama, nello studio ovale della Casa Bianca alle 11.00, verterà – come anticipato da una nota stampa lo scorso 29 gennaio – sugli sforzi comuni di Usa e Italia per il contrasto all’Isis e sulla crisi globale dei rifugiati. Ma i due leader si confronteranno anche sugli sviluppi economici in Europa e sul Transatlantic Trade and Investment Partnership, l’accordo sul libero scambio lungo le due sponde dell’Atlantico. Verranno poi affrontate tutte le questioni, come ha specificato il portavoce della Casa Bianca, di “mutuo interesse” tra i due Paesi. Mattarella sarà accompagnato, come rappresentanti del governo italiano, dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e dal neo sottosegretario Amendola. Alle 17 ci sarà un incontro con la collettività italiana nella sede dell’Ambasciata d’Italia. Martedì renderà omaggio agli eroi americani al cimitero militare di Arlington, in Virginia.

Di grande importanza anche la giornata di Mercoledì 10 a New York dove Mattarella, alle 11, sarà ricevuto dal segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki-moon e, subito dopo, dal presidente dell’Assemblea generale Onu. Per finire, intorno alle 12.15, il Capo di Stato andrà nella sede della Rappresentanza permanente italiana al Palazzo di Vetro. La visita di Mattarella all’Onu capita a pochi mesi dal pronunciamento dell’Assemblea generale (prevista a fine giugno) sulle candidature per un seggio nel Consiglio di sicurezza per il biennio 2017-2018. Per il Presidente italiano sarà un’occasione preziosissima per ‘perorare’ la candidatura italiana contro gli ‘avversari’ Svezia e Olanda. Mattarella terminerà la sua visita negli States, iniziata il 5 febbraio, sabato prossimo dopo aver visitato – tra i tanti appuntamenti previsti – la sede della NASA a Houston (in Texas) guidato dagli astronauti italiani. Rientro in Italia previsto per le 18, ora italiana naturalmente.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS