IL RITORNO ALLA MUSICA DI PIERO ANGELA: AD IMOLA E’ PIANISTA HONORIS CAUSA Assegnato a Imola il premio dell'Accademia Pianistica Internazionale

721
piero angela

Noto volto della Rai, divulgatore scientifico, personaggio eclettico: è il ritratto di Piero Angela, che alla veneranda età di 87 anni continua ad incantare il Bel Paese con programmi televisivi di approfondimento culturale. Ma ora è anche un pianista riconosciuto. Dopo il premio consegnato a Fedele Confalonieri l’8 maggio di sette anni fa, l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” nel teatro comunale Ebe Stignani ha conferito il Diploma Honoris Causa in pianoforte a Piero Angela.

Per l’occasione si esibirà in una breve performance jazz per piano. L’evento vedrà anche la presenza degli Swingle Singers in concerto, una formazione vocale inglese, nota in Italia grazie alla sigla della trasmissione Superquark. Gli Swingles si esibiranno assieme all’Orchestra da Camera dell’Accademia di Imola diretta da Valentino Corvino. “Vista la passione dimostrata per il pianoforte – ha spiegato il direttore dell’istituto Franca Scala – mi è sembrato naturale invitare Piero Angela alla nostra Accademia. La musica è un mezzo di forte aggregazione, forse più grande della parola stessa”.

Prima di diventare uno dei padri della tv di Stato, Piero girava i jazz club torinesi col nome di Peter Angela, fondando piccoli gruppi di successo con quelli che sarebbero poi diventati astri del genere in Italia. Una carriera inziata nel 1948 e terminata nel 1952 quando fu assunto in Rai: ora che può godersi una meritata pensione può tornare alle passioni della gioventù.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS