AUTO BLU: TAGLIATE 100 VETTURE MINISTERIALI IN UN ANNO Il ministro Madia ha parlato in Commissione Affari Costituzionali, annunciando un taglio drastico delle vetture di servizio nei Ministeri

416
auto blu

Nel 2015 sono state “tagliate” 100 auto blu in dotazione ai Ministeri , lo ha affermato il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, parlando in commissione Affari Costituzionali alla Camera. Le vetture si sono ridotte di due terzi, passando da 159 a 59. Il ministro ha dichiarato che “è necessario comunicare le modalità di riduzione delle auto per quantificare i risparmi”, e che la dismissione potrà avvenire a titolo oneroso o gratuito se verso le Onlus.

La Madia ha anche specificato che le amministrazioni avranno tempo fino al 29 febbraio per integrare i dati mancanti, dopodiché il Dipartimento della Funzione Pubblica sarà costretto a comunicare l’elenco degli inadempienti. Chi non risulterà in regola, non potrà effettuare spese complessive annuali di ammontare superiore al 50% del limite di spesa previsto per il 2013 per l’acquisto, la manutenzione, il noleggio e l’esercizio di autovetture nonché per l’acquisto di buoni pasto.

Secondo Carlo Rienzi, presidente del Codacons, il taglio delle auto blu è una buona notizia, ma “al di là dei numeri occorre rivedere i criteri con cui vengono assegnate le auto blu agli enti locali, che appaiono ancora troppe e rappresentano un costo per la collettività”. Inoltre, ha concluso Rienzi, “bisogna verificare che le auto blu in dotazione alla Pubblica Amministrazione siano realmente utilizzate per fini di servizio, e non per accompagnare le mogli degli assessori dal parrucchiere, a spese della collettività”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS