BRUTTA SORPRESA: UNA MEDICINA NELL’UOVO DI CIOCCOLATA Probabile il sabotaggio, indagano i Nas di Latina. La Ferrero si è costituita parte lesa

628

Un’amara quanto pericolosa “sorpresina” è ciò che ha trovato un bimbo di Frosinone dentro un “innocuo” ovetto Kinder. Al posto del classico giocatolo o pupazzetto, all’interno del noto dolcetto a forma di uovo al cioccolato prodotto dalla Ferrero c’era – sorpresa! – una pillola bianca di Zofenopril, un medicinale usato per curare l’ipertensione. Comprensibile l’incredulità del piccolo e la preoccupazione dei genitori che avevano acquistato l’ovetto incriminato lo scorso fine dicembre in un bar di Pofi, nella provincia laziale. Ora l’uovo è al centro di un’indagine dei Nas di Latina, della procura di Frosinone e della stessa azienda Ferrero di Alba (Cuneo) che ha intanto fatto sapere di essersi costituita parte lesa nel procedimento.

Le indagini dei militari coordinati dal capitano Luca Ciabocco, in collaborazione con i Nas di Latina, vanno avanti senza sosta ma al momento, secondo quanto si apprende da fonti investigative, ancora non ci sono indagati. L’ipotesi più probabile sarebbe quella di un sabotaggio da parte di terzi ignoti, ma tutto è ancora da stabilire con certezza. L’indagine non è semplice: bisogna verificare l’intera catena di produzione del Kinder sorpresa che viene prodotto in ben sette stabilimenti dei quali quattro in Europa. Intanto al bimbo, per “risarcirlo” della delusione subita, i genitori hanno acquistato un giocattolo. Basta dolcetti, si sono detti, meglio evitare ulteriori “amare” sorprese.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS