GENOVA, RICEVE UNA CARTELLA ESATTORIALE DA 100 MILA EURO: EX IMPRENDITORE SI SUICIDA L'uomo avrebbe cercato di superare le difficoltà economiche chiudendo l'attività in crisi per aprirne di nuove

406
cartella esattoriale

Tragedia a Genova, dove un ex imprenditore di 51 anni ha deciso di togliersi la vita perchè non sapeva come risolvere i suoi problemi con il fisco. Infatti l’uomo, che attualmente era disoccupato, aveva ricevuto una cartella esattoriale da 100 mila euro. Così, nel pomeriggio di ieri ha deciso di mettere fine alla sua vita, gettandosi da un ponte di Corso Europa, una delle principali arterie del capoluogo ligure. Il corpo è finito nel fiume Sturla, dopo un volo di diversi metri. Alcuni passanti che hanno notato il gesto hanno dato l’allarme e sul posto sono arrivati i soccorritori e le forze dell’ordine. L’ex imprenditore lascia la moglie e un figlio di 15 anni.

A ricostruire la vicenda sono stati i militari della compagnia dei carabinieri di San Martino. L’ex imprenditore avrebbe accumulato il debito negli anni a causa delle difficoltà incontrate sul lavoro. L’uomo avrebbe cercato di superare le difficoltà economiche chiudendo l’attività in crisi per aprirne di nuove. Ma gli affari non sono andati beni e l’ex imprenditore non sarebbe stato in grado di recuperare i soldi per fermare i debiti con l’esattoria che invece sono lievitati.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS